Vai al contenuto principale

Organico: Patrizia Ruggeri

Telefono: +39 075 585 5071

Fax: +39 075 585 5024

E-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ubicazione ufficio:  IV Piano

Orario di apertura al pubblico: Lunedì-Mercoledì-Venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, Martedì-Giovedì dalle ore 15:30 alle ore 16:30

La Laurea Magistrale in Matematica dell’Università di Perugia si prefigge il compito di fornire allo studente una solida preparazione con competenze approfondite nella Matematica e nelle sue applicazioni.
Il percorso di studi si propone di far acquisire capacità di astrazione e ragionamento, capacità nella modellizzazione Matematica e flessibilità mentale, utile per affrontare lo studio di problemi complessi sia da un punto di vista teorico che applicativo.
Lo studente è stimolato a sviluppare curiosità scientifica sia per tematiche strettamente matematiche sia per possibili interazioni tra la Matematica e altre scienze.

Tra gli obiettivi formativi vi è anche lo sviluppo di capacità comunicative utili sia per l’insegnamento che per la comunicazione del pensiero scientifico.

Il progetto formativo propone percorsi differenziati in base agli interessi dei singoli studenti e si articola in 4 curricula incentrati su tematiche innovative di grande interesse e attualità: Didattico Generale, Matematica per l'Economia e la Finanza, Matematica per la Sicurezza Informatica, Matematica per le Scienze della Vita.

I curricula assegnano diverso peso per le attività teoriche, gli aspetti modellistico-computazionali, economici-statistici, storici e di divulgazione e trasmissione del pensiero matematico.

Tutti i curricula prevedono dei corsi obbligatori, specifici del percorso formativo prescelto.

Inoltre sono previsti corsi di approfondimento dedicati allo studio di tematiche avanzate nel settore di interesse. In base alla cultura precedentemente acquisita nella laurea triennale lo studente potrà poi ampliare le sue competenze in ambiti affini o completare la sua formazione matematica su argomenti di base non ancora acquisiti.

I laureati Magistrali in Matematica potranno svolgere attività professionali in vari ambiti di interesse, anche in relazione ai curricula seguiti: (a) nelle aziende e nell’industria; (b) nei laboratori e centri di ricerca; (c) nel campo della diffusione della cultura scientifica; (d) nel settore dei servizi; (e) nella pubblica amministrazione. Tra i possibili sbocchi occupazionali spiccano quelli in ambito informatico, finanziario, ingegneristico, di supporto sanitario, della comunicazione, scientifico, accademico e più in generale in tutti i casi in cui siano utili una mentalità flessibile, competenze computazionali e informatiche, e una buona dimestichezza con la gestione, l’analisi e il trattamento di dati numerici. In particolare, hanno le competenze (o possono facilmente acquisire le eventuali conoscenze necessarie mancanti) per svolgere svariate professioni. I laureati possono prevedere come occupazione l’insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all’insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.

I percorsi di studi ai quali è possibile accedere con il titolo sono: Dottorato di Ricerca, Master di I e di II livello e Scuole di Specializzazione.

Lo studente dell'Università di Perugia che si laurea in Matematica nella quasi totalità dei casi trova un posto di lavoro entro i primi 3 o 5 anni dalla laurea di II livello (tasso di occupazione dell'80% a 3 anni e del 94% a 5 anni, dati AlmaLaurea di aprile 2017). Il grado di soddisfazione dei laureati magistrali è del 100% (dato AlmaLaurea di aprile 2017).

Come già evidenziato, a decorrere dall'A.A. 2016/2017 l' Università di Perugia (Italia) e l'Università A. Mickiewicz di Poznań (Polonia) hanno siglato un accordo relativo ad un percorso didattico che porterà gli studenti della Laurea Magistrale in Matematica partecipanti ad ottenere un doppio titolo di laurea (italiano e polacco), detto "Double Degree" spendibile nei due paesi ed altrove. Il Consiglio dei CdS in Matematica, allo scopo di migliorare il livello di internazionalizzazione del percorso formativo, incoraggia gli studenti a svolgere periodi di studio all'estero, sulla base di rapporti convenzionali di scambio con Università presso le quali esista un sistema di crediti facilmente riconducibile al sistema ECTS. Le opportunità di studio all'estero sono rese note agli studenti attraverso appositi bandi di selezione. Agli studenti prescelti potranno essere concessi contributi finanziari in forma di borse di mobilità, assegnate in genere nel quadro del Programma comunitario Erasmus. I periodi di studio all'estero hanno di norma una durata compresa tra 3 e 10 mesi prolungabile, laddove necessario, fino a un massimo di 12 mesi. Il piano di studi da svolgere presso l'Università di accoglienza, valido ai fini della carriera universitaria, e il numero di crediti acquisibili devono essere congrui alla durata dei soggiorni. Il Presidente dei CdS in Matematica provvede a verificare la coerenza dell'intero piano di studio all'estero con gli obiettivi formativi del corso di studio di appartenenza piuttosto che la perfetta corrispondenza dei contenuti tra le singole attività formative. Il Presidente dei CdS in Matematica infine provvede ad approvare i transcript of records e i crediti conseguiti all'estero, su proposta della Commissione Erasmus.
Le sedi con accordi Erasmus+ bilaterali con i CdS in Matematica sono disponibili alla pagina:  Accordi Erasmus

Brochure del Corso di Laurea in Matematica Magistrale per l'A.A. 2018-2019

Il percorso formativo dà accesso a Dottorati di Ricerca Italiani ed Esteri inerenti alla Matematica, ai Master di I e II livello e Scuole di Specializzazione inerenti al settore.

Risultati della Valutazione della Didattica per la Laurea Magistrale in Matematica

Valutazione della Didattica

L'Università degli Studi Perugia,  gestisce la valutazione della didattica mediante il servizio on-line descritto al seguente indirizzo:
http://www.unipg.it/servizi-on-line/valutazione-didattica

Informazioni dettagliate sulle modalità e sui risultati di tale valutazione possono essere trovati alla pagina:
http://www.unipg.it/didattica/valutazione-della-didattica

 

Il corso di laurea è articolato in un unico curriculum e il percorso formativo si sviluppa in tre anni.
I primi due sono caratterizzati dalla presenza di insegnamenti obbligatori, al terzo anno si trovano insegnamenti a scelta libera e la prova finale.
Durante il corso degli studi sono organizzate diverse attività di tutoraggio e supporto didattico. Inoltre sono a disposizione dello studente: grandi spazi per lo studio, un'aula informatica, una sala studio, un centro di calcolo (con utile supporto tecnico) e un ottimo centro bibliotecario.
Il rapporto costante con i docenti, lo scambio di idee con altri studenti del corso sono elementi caratteristici del corso di Laurea Triennale in Matematica dell'Ateneo di Perugia.

Il Corso di laurea in Matematica dell’Università di Perugia si propone la formazione di laureati che possiedono le seguenti competenze:

  • conoscono la Matematica di base e ne comprendono i suoi naturali sviluppi,
  • hanno conoscenze di base di Fisica e Informatica, e comprendono le procedure con le quali la Matematica si applica alle scienze della natura,
  • hanno adeguate competenze computazionali,
  • sono in grado di leggere e comprendere testi di Matematica,
  • sanno valutare il rigore logico di una dimostrazione e sono in grado di fornirla autonomamente per enunciati semplici,
  • sono in grado di comunicare in lingua italiana le conoscenze matematiche acquisite e le problematiche connesse e possono interagire anche in lingua Inglese,
  • hanno esperienza di lavoro di gruppo, ma sanno anche lavorare con definiti gradi di autonomia,
  • hanno sviluppate capacità di apprendimento che consentono loro di proseguire gli studi con un buon grado di autonomia.

Il laureato in Matematica può trovare utile occupazione in tutte quelle attività dove sono richieste capacità logico-deduttive, precisione, capacità di autoaggiornamento e autonomia decisionale, sia nel settore pubblico che nel settore privato. È inoltre persona ben qualificata per svolgere attività di assistenza tutoriale in matematica per gli studenti della scuola secondaria e delle lauree triennali. Il corso prepara alle professioni di Matematici, Statistici e professioni correlate, tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati.

Il titolo di studio conseguito consente l'iscrizione a Lauree Magistrali e a Master di primo livello.

Come evidenziano i dati occupazionali, la maggioranza (95% dato Universitaly aggiornato a Aprile 2017) degli studenti laureati triennali non interrompe gli studi per inserirsi nel mondo del lavoro, ma prosegue iscrivendosi ad una laurea magistrale.

Il Consiglio dei CdS in Matematica, allo scopo di migliorare il livello di internazionalizzazione del percorso formativo, incoraggia gli studenti a svolgere periodi di studio all'estero, sulla base di rapporti convenzionali di scambio con Università presso le quali esista un sistema di crediti facilmente riconducibile al sistema ECTS. Le opportunità di studio all'estero sono rese note agli studenti attraverso appositi bandi di selezione. Agli studenti prescelti potranno essere concessi contributi finanziari in forma di borse di mobilità, assegnate in genere nel quadro del Programma comunitario Erasmus.
I periodi di studio all'estero hanno di norma una durata compresa tra 3 e 10 mesi prolungabile, laddove necessario, fino a un massimo di 12 mesi. Il piano di studi da svolgere presso l'Università di accoglienza, valido ai fini della carriera universitaria, e il numero di crediti acquisibili devono essere congrui alla durata dei soggiorni. Il Presidente dei CdS in Matematica provvede a verificare la coerenza dell'intero piano di studio all'estero con gli obiettivi formativi del corso di studio di appartenenza piuttosto che la perfetta corrispondenza dei contenuti tra le singole attività formative.
Il Presidente dei CdS in Matematica infine provvede ad approvare i transcript of records e i crediti conseguiti all'estero, su proposta della Commissione Erasmus.
Le sedi con accordi Erasmus+ bilaterali con i CdS in Matematica sono disponibili alla pagina Accordi Erasmus

Il percorso formativo dà accesso a tutte le lauree magistrali LM26 Matematica Italiane e ai master di I livello.

Brochure del Corso di Laurea in Matematica per l'A.A. 2018-2019

PROVA FINALE

Per accedere alla Prova Finale, il Consiglio di Corso di Laurea deve autorizzare l'argomento di tesi, per cui il laureando deve  presentare al Presidente del Corso di Studi,  almeno 6 mesi prima della seduta di laurea, l'apposito modulo.

In seguito devono essere effettuati i seguenti adempimenti:

All'UFFICIO GESTIONE CARRIERE STUDENTI presso le Segreterie Studenti 

 
  • 45 giorni prima della seduta di laurea, consegnare la documentazione necessaria per la domanda di laurea
  • 20 giorni prima della seduta di laurea, consegnare l'elaborato su CD-ROM contenente il file.pdf della tesi.

Informazioni dettagliate relative alla modulistica, ai pagamenti e alle modalità di consegna della tesi sono pubblicate all'indirizzo http://www.unipg.it/didattica/procedure-amministrative/laureandi

Alla SEGRETERIA DIDATTICA DEL CORSO

 
  • 45 giorni prima della seduta di laurea, consegnare il modulo che attesta la presentazione della domanda di laurea.
  • 2 giorni prima della seduta di laurea, consegnare le dichiarazioni della Biblioteca e del Laboratorio di informatica attestanti rispettivamene l'avvenuta restituzione dei libri avuti in prestito e di chiavi-manuali avuti in prestito e l'annullamento delle password di accesso ai servizi.

Al PRESIDENTE DEL CORSO

  • almeno 15 giorni prima della seduta di laurea, consegnare il CD-ROM contenente il file.pdf della tesi completo di frontespizio firmato e scannerizzato; sul CD deve comparire il numero di matricola del Laureando e deve essere apposta la firma del Relatore. La copertina del CD-ROM, contenente ulteriori informazioni rispetto a quella dell'ufficio Gestione Carriere Studenti deve essere firmata dal Laureando e dal Relatore.

 

Tutti i laureandi sono tenuti alla compilazione di un questionario di valutazione del Corso di Studio.

7 giorni prima della seduta di laurea,  possono collegarsi alla piattaforma elearning Unistudium all'indirizzo https://www.unistudium.unipg.it/valutazione e seguire le istruzioni in esso elencate.

NOTA IMPORTANTE
Il laureando della Laurea Magistrale in Matematica, durante i sei mesi di preparazione della tesi, deve incontrare il proprio co-relatore, nominato dal Consiglio Intercorso in Matematica, almeno 3 volte e deve consegnargli un elaborato semi-finale almeno 20 gg. prima della discussione della tesi.
Questo consentirà al co-relatore di scrivere la propria relazione che deve essere inviata al Presidente del CILMAT almeno 15 gg prima della discussione della tesi unitamente a quella del relatore del laureando.
I laureandi che dopo avere consegnato le documentazioni agli Uffici decidano di rimandare la seduta di laurea alla data successiva o oltre, sono tenuti a darne IMMEDIATA COMUNICAZIONE, oltre che al proprio Relatore, al Presidente del Corso di Laurea,  all'Ufficio Carriere Studenti e alla Segreteria Didattica (anche via e-mail).

Sottocategorie

Vai a inizio pagina
Sommario