Seminari DMI 2017: "La ricerca dei giovani del Dipartimento"

26/09/2017 - 15:00
26/09/2017 - 18:00

Il Quarto appuntamento del ciclo dei Seminari Dipartimentali 2017 è fissato per

MARTEDÌ 26 SETTEMBRE alle ore 15.

L'incontro sarà dedicato alla Ricerca dei giovani del Dipartimento; membri del dipartimento ed ex-post doc che hanno recentemente ottenuto importanti riconoscimenti per la loro attività scientifica terranno brevi seminari illustrando alcuni aspetti del loro lavoro.

I seminari si terranno in Aula A3 con il seguente programma:

15:00 Laura Angeloni - Approssimazione in variazione per operatori di tipo sampling

15:25 Daniele Bartoli - Curve massimali con molti automorfismi

15:50 Gianlorenzo D'Angelo - Maximizing the spread of influence with network augmentation

16:15 break

16:45 Francesco Santini - Bitcoin: protocollo e casi studio

17:10 Tommaso Traetta - Cycle frames con simmetrie prescritte


Di seguito gli abstract degli interventi.

 

La Commissione Ricerca

---

Laura Angeloni - Approssimazione in variazione per operatori di tipo sampling
Le serie sampling generalizzate e le serie sampling di tipo Kantorovich rappresentano importanti famiglie di operatori discreti, anche grazie alle loro applicazioni a problemi di ricostruzione di segnali ed immagini. In questa direzione verranno presentati risultati riguardanti stime e proprietà di approssimazione nell'ambito degli spazi di funzioni a variazione limitata tramite queste due famiglie di operatori, mettendone in evidenza le reciproche relazioni. L'assetto degli spazi BV risulta interessante anche perché tali spazi funzionali forniscono un ambiente particolarmente adatto a descrivere, da un punto di vista matematico, alcune caratteristiche di problemi di Image Processing.

Daniele Bartoli - Curve massimali con molti automorfismi
La curva Hermitiana è l'esempio più noto di curva massimale, ovvero una curva il cui numero di punti razionali è il massimo possibile secondo il Teorema di Hasse-Weil. Ogni curva coperta da una curva massimale è a sua volta massimale. Tuttavia, decidere se una curva massimale è Galois-coperta o meno dalla curva Hermitiana è tuttora un problema aperto. In questo seminario daremo risposta affermativa a tale domanda per curve massimali di genere g sopra un'estensione quadratica di un campo di ordine primo e aventi gruppo di automorfismi di cardinalità maggiore di 84(g-1). Mostreremo inoltre che tale limitazione non può essere ulteriormente migliorata, presentando un esempio di curva massimale avente 84(g - 1) automorfismi che non è Galois-coperta dalla curva Hermitiana.

Gianlorenzo D'Angelo - Maximizing the spread of influence with network augmentation
The Independent Cascade Model (ICM) is a widely studied model that aims to capture the dynamics of the information diffusion in social networks and in general complex networks. In this model, we can distinguish between active nodes which spread the information and inactive ones. The process starts from a set of initially active nodes called seeds. Recursively, currently active nodes can activate their neighbours according to a probability distribution on the set of edges. After a certain number of these recursive cycles, a large number of nodes might become active. The process terminates when no further node gets activated. Several studies have been conducted with the aim of shaping a given diffusion process so as to maximize the number of activated nodes at the end of the process. One of the most studied problems has been formalized by Kempe et al. and consists in finding a set of initial seeds that maximizes the expected number of active nodes under a budget constraint. In this talk we present a generalization of the problem of Kempe et al. in which we are allowed to spend part of the budget to create new edges incident to the seeds. That is, the budget can be spent to buy seeds or edges according to a cost function. We then propose two approximation algorithms.

Francesco Santini -Bitcoin: protocollo e casi studio
Abstract: Bitcoin (BTC), nata a gennaio 2009 e basata sullo schema proof-of-work, è la prima criptomoneta per valore, la prima ad essere conosciuta in massa, e ad essere riconosciuta come forma di pagamento da diversi siti Internet, tra cui quelli del Deep Web. Lo studio delle transazioni che trasferiscono denaro da un utente ad un altro (pseudonimi) può far venire alla luce utilizzi della moneta per fini illegali. Introdurremo le caratteristiche essenziali del protocollo alla base del suo funzionamento, ed alcuni casi studio: per esempio una quantificazione dell'impatto di ransomware come WannaCry. Infine parleremo dei "Microsoft Azure for Research awards", il quale finanzia parte della ricerca in questione

Tommaso Traetta- Cycle frames con simmetrie prescritte

I cycle frames sono stati introdotti nel 1989 da Alspach, Schellenberg, Stinson e Wagner [1] per costruire k-cicli risolubili. Sin da allora sono stati ampiamente studiati (si veda, ad esempio, [3, 4]) e la loro esistenza è stata completamente determinata in [2].

In questo seminario descriveremo i metodi algebrici utilizzati in [2] per costruire cycle frames aventi un gruppo di simmetrie prescritto.

[1] B. Alspach, P.J. Schellenberg, D.R. Stinson, D. Wagner: The Oberwolfach problem and factors of uniform odd length cycles, J. Combin. Theory Ser. A 52(1989), 20-43.

[2] M. Buratti, H. Cao, D. Dai, T. Traetta: A complete solution to the existence of (k,λ)-cycle frames of type g^u, J. Combin. Des., 25(2017), 197-230.

[3] A. Erzurumluoglu, C.A. Rodger: Fair holey hamiltonian decompositions of complete multipartite graphs and long cycle frames, Discrete Math. 338(2015), 1173-1177.

[4] A. Muthusamy, A. Shanmuga Vadivu: Cycle frames of complete multipartite multigraphs - III, J. Combin. Designs, 22(2014), 473-487.

 

 

Inserito da admin il 19/09/2017 - 13:53, aggiornato al 26/09/2017 - 17:15